Clima

Le case non hanno riscaldamento, abbiamo già reso una idea! Vi riporto qui sotto la tabella con le temperature e precipitazioni (fonte Wikipedia).

Penso parli da sola. In effetti qui abbiamo una “primavera” per la maggior parte dell’anno.

Bisogna però dire che, pur essendo le isole non molto grandi, ci sono delle notevoli differente tra il nord ed il sud delle stesse, soprattutto quelle montagnose.

Non ci credevo neppure io, però, pur essendoci, per esempio in Gran Canaria, 60/70 km da nord a sud, il clima cambia! A Nord più “piovoso” (forse è meglio dire “coperto” o “variabile”) e il sud più soleggiato. Non a caso le spiagge più frequentate sono al sud!

Abbiamo poi una fascia costiera centrale caratterizzata da una ventilazione maggiore, infatti nella zona sotto l’aeroporto di Gran Canaria e precisamente nel comune di Arinaga cioè est dell’isola, sono ubicate parecchie pale eoliche per la produzione di energia elettrica.
Attenzione … ho messo “ventilazione maggiore”, sinceramente non riesco a chiamarlo vento, anche se a volte, in effetti, può essere chiamato tale, ma comunque soprattutto per un periodo di 2 mesi all’anno, oltre tutto i più caldi.

Il centro dell’isola, montagnoso, con tendenza di maggiori piogge soprattutto nei pendii sopravento esposti al Trade Winds umido e costante. È in questo settore che si verifica ristagno di nubi, che porta grande umidità e un notevole volume di acqua, che favorisce la zona per lo sviluppo dell’agricoltura. Mentre nei pendii sottovento la piovosità è notevolmente ridotta come risultato della scomparsa di nubi.

E’ bene quindi dire che, più che un singolo clima, per le Canarie è più corretto parlare di microclimi.

Se vogliamo comunque riassumere un po’ il clima penso che sia corretto dire, in linea generale che:

  • Le temperature più calde sono registrate nelle coste meridionali di tutte le isole.
  • Sulle isole di Lanzarote e Fuerteventura, la cui altezza sopra il livello del mare non raggiungono i 1.000 metri, quindi sono al di sotto del livello di formazione di nubi, la temperatura media è generalizzata in quasi tutta la sua superficie, in modo che siano più isole aride.
  • Nelle altre isole, dove di quota in quanto montagnose, la temperatura media scende fino a 14° C, per esempio in occasione dei vertici di Gran Canaria, a 13° C nelle isole di El Hierro e La Gomera, negli altopiani di La Palma essi raggiungeranno record di 9° C o in Cañadas del Teide a Tenerife a 5° C.
  • Le isole più montagnose oltre alle temperature medie più basse hanno anche maggiore piovosità e quindi sono più verdi e rigogliose, questo per effetto del Trade Winds umido e costante.

Un particolare fenomeno che troviamo in questo arcipelago è la Calima o vento di Calima che è in grado di trasportare verso le isole le sabbie del deserto del Sahara.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *