L’arcipelago Canario

Un breve cenno ai dati base sul territorio delle isole Canarie.

Innanzi tutto fanno parte della Spagna e quindi Unione Europea.

Si tratta di 7 isole maggiori e 2 minori tutte di origine vulcanica, situale al largo della costa del Marocco nell’Oceano Atlantico, poco più a nord rispetto al Tropico del Cancro (al 28º parallelo, ovvero alla stessa latitudine di Florida, Bahamas, Bermuda, Caraibi, Hawaii).

La isola più vicina alla costa del Marocco è Fuerteventura, che dista 95 km. dalla costa africana mentre l’arcipelago dista 940 km dalla costa continentale Europea,

Il vulcano del Teide, situato nell’isola di Tenerife, con i suoi 3.718 metri è la montagna più alta della Spagna.

La Comunità Autonoma delle Isole Canarie consiste di due province, Provincia di Las Palmas e Provincia di Santa Cruz de Tenerife le cui capitali, Las Palmas de Gran Canaria e Santa Cruz de Tenerife, sono co-capitali della comunità autonoma.
Ognuna delle sette isole principali è governata da un’assemblea chiamata cabildo insular (“giunta dell’isola”).
Le due province si dividono in 88 comuni.

Il clima di cui godono le isole è senza ombra di dubbio un punto forte delle Canarie. E’ molto mite durante tutto l’anno. Riportiamo di seguito una tabella con indicazioni sulle temperature medie e le precipitazioni in un anno. Essendo le Isole Canarie in pieno Oceano Atlantico e comunque non troppo vicino all’equatore la temperatura dell’acqua raggiunge i 18 °C nei mesi di gennaio-febbraio (periodo più freddo dell’anno), per poi aumentare fino ai 28 °C nei mesi di luglio-agosto-settembre (periodo più caldo dell’anno).

Fuso orario, corrisponde al GMT di Londra e quindi un ora in meno rispetto all’Italia.

Moneta locale è l’Euro.

La lingua locale è lo spagnolo.  Le lingue che più comunemente vengo parlate sono l’inglese il francese ed il tedesco; molto diffusa anche la conoscenza della lingua italiana grazie alla nostra comunità che da tempo ed in forma sempre maggiore è presente nel territorio.

I documenti necessari per entrare nel territorio sono, come in tutta la comunità europea, la carta di identità o, ovviamente il passaporto. Per quanto riguarda i minori, dal 26 giugno 2012 tutti i minori italiani che viaggiano devono essere muniti di documento di viaggio individuale. Per quanto riguarda la Spagna e quindi le Canarie come per i maggiorenni, basta la carta di identità. A tal proposito comunque vi consiglio di leggere “Documenti per viaggi all’estero di minori” nel sito della Farnesina, anche per una sola cultura personale.

Vaccinazioni: Non sono richieste

Portare cani e gatti in viaggio. Dal 29 dicembre 2014 è in vigore la nuova normativa sanitaria dell’Unione Europea (Regolamento (UE) 576/2013 e Regolamento (UE) 577/2013) che disciplina la movimentazione tra i Paesi membri dell’Unione europea di cani, gatti e furetti, nonchè l’introduzione e la reintroduzione di tali animali, provenienti dai Paesi terzi, nel territorio comunitario.
Gli animali da compagnia che viaggiano al seguito dei proprietari o responsabili dall’Italia verso uno Stato membro dell’Unione europea devono essere muniti del passaporto comunitario individuato dall’allegato III, parte 1, del Regolamento ( UE) 577/2013 e identificati tramite microchip o un tatuaggio chiaramente leggibile, se apposto prima del 03 luglio 2011, in relazione a quanto previsto al riguardo dalla normativa nazionale del Paese membro di destinazione.
Vi consigliamo comunque di leggere qui.

Telefonare in Italia; per telefonare in Italia è necessario il prefisso internazionale 0039 o +39, come preferite.
Un esempio: +39 02 1234567.
Per quanto riguarda i costi, è proprio di questi giorni la notizia dell’abbattimento dei costi per il roaming con una legge europea. Per questi, comunque, informatevi con la vostra compagnia telefonica.

Per chiamare invece alle Canarie anteporre il prefisso internazionale della Spagna cioè 0034 o +34.

La cucina: le isole sono prevalentemente dedite al turismo, si trovano quindi moltissimi ristoranti con cucina internazionale oltre che tantissimi ristoranti italiani. Nell’eventualità vogliate provare la cucina locale, a seconda dell’isola i piatti tipici cambiano, in prevalenza comunque sono piatti di pesce!

Muoversi alle Canarie; le isole sono molto ben servite sia nei mezzi che nei tempi dai mezzi pubblici che coprono praticamente qualsiasi paese o città. Un consiglio che ci sentiamo di darvi è comunque quello di noleggiare un auto, questo vi permette di vedere in piena libertà qualsiasi parte delle isole, soprattutto se il vostro viaggio è di tipo esplorativo.
Oltre al noleggio già programmato alla partenza tramite gli operatori che trovate negli aeroporti, sappiate che, soprattutto nelle zone turistiche trovate delle aziende locali che noleggiano auto a prezzi di solito modici e con molta più snellezza rispetto ai grossi noleggiatori.

Attenzione alla guida: le regole qui devono essere rispettate, e soprattutto:

  • attenzione ai pedoni sulle strisce pedonali, hanno il diritto e se lo prendono!
  • rispettate i limiti di velocità
  • segnalate con gli indicatori di direzione ogni vostro spostamento, soprattutto di carreggiata nelle strade a più corsie di marcia
  • nel caso in cui vi sia un ostacolo o vi fermiate per far passare i pedoni indicatelo con almeno la freccia sinistra se non con le quattro frecce
  • ovviamente, non guidate in stato di ebrezza
  • non usate i cellulari mentre guidate, attenzione che non è ammesso neppure con l’ausilio di auricolari
  • mettere sempre le cinture di sicurezza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *