Zone Franche delle Canarie

con Nessun commento
Share

Oggi vi parlo delle Zone Franche nelle Canarie.

Intanto … cosa sono le Zone Franche?

Le Zone Franche sono delle enclavi all’interno dei territori doganali delimitate da recinzioni e preferibilmente con accesso diretto all’esterno tanto da avere porti o aeroporti a disposizione.

All’interno di queste zone si possono stoccare, trasformare e lavorare merci, distribuirle, senza l’applicazione di tariffe, dazi, o imposte indirette (l’IVA, tanto per fare un esempio).

Qualsiasi merce può transitare dalla Zona Franca indipendentemente dalla sua provenienza.

Porto di Las PalmasQui si possono quindi ricevere le merci senza che queste subiscano il passaggio per la dogana, il quale, verrà effettuato solo quando le merci entreranno effettivamente in un territorio nazionale, sia che questo sia nella UE sia che non lo sia.

Nello specifico, per quel che riguarda le Canarie, sono state approvate 2 Zone Franche una in Gran Canaria e una a Tenerife.

La prima nell’isola di Gran Canaria interessa due distinte porzioni di territorio, una presso il porto di Las Palmas ed una presso il poligono industriale di Arinaga.

Porto de Santa Cruz de TenerifeLa seconda, nell’isola di Tenerife. Questa è molto particolare e trova confronto in Europa solo con la Zona Franca del porto di Shannon (Irlanda). La loro caratteristica consiste nel fatto che la Zona Franca non consiste in un territorio specifico e bel limitato ma, nel caso specifico di Tenerife, comprende tutto il recinto portuale di Santa Cruz e del futuro porto di Granadilla di Abona.

Le attività che possono essere svolte all’interno delle Zone Franche possono essere molteplici e le aziende che intendono insediarsi al loro interno devono ricevere approvazione dal consorzio che le gestisce fornendo una serie di documenti e descrivendo il progetto di lavoro.

Oltre ai vantaggi classici delle Zone di Libero Scambio (anche così sono chiamate), per quanto riguarda quelle Canarie non escludono la possibilità, per le aziende insediate, di usufruire degli altri vantaggi fiscali del REF. In particolare:

  • le aziende insediate possono essere aziende che sono in regime ZEC
  • si può usufruire della RIC
  • saranno esenti dalle imposte di bollo e IGIC .

Nelle Zone Franche Canarie non si applicano le restrizioni di ordine economico che si applicano alle altre Zone Franche comunitarie.

Queste condizioni in pratica impediscono la fornitura di materie di consumo e componenti da paesi terzi per i processi di trasformazione delle merci all’interno della Zona Franca.

Questo non avviene nelle Zone Franche delle Canarie dove invece sono garantite le migliori condizioni di forniture internazionali.

Oltre a questi vantaggi, bisogna tener presente il posizionamento strategico dell’arcipelago Canario. Questo infatti favorisce la triangolazione commerciale fra 3 continenti, Europa, Africa ed America, sia del Nord che del Sud.

Lascia una risposta